Nelle valli dell'orso - Da Passo del Diavolo a Sella di Lampazzo

10,0020,00

Svuota

Nelle valli dell’orso, per una escursione classica in una delle più belle zone della Marsica.

Guida: Pierpaolo Salucci
pier.paolo.salucci@gmail.com
+39 333 7020757

Ora e luogo dell’appuntamento : H.9,30 – la strada sterrata adiacente al rifugio Passo Del Diavolo Clicca per le indicazioni stradali
La guida può apportare modifiche o rimandare l’escursione se le condizioni climatiche fossero sfavorevoli.

L’escursione è prevista con un minino di 10 partecipanti

Informazioni aggiuntive

Difficoltà

Escursionistico

Dislivello

350m

Durata percorso

6 ore

Attrezzatura

Abbigliamento e scarpe da trekking, Abbigliamento antipioggia, Giacca antivento, 2L Acqua, Crema Solare, Piccolo snack e integratori a base di sali minerali, Cappello, Cambio degli indumenti, Occhiali da sole

Non è consentito

Portare animali al seguito

Dispositivi anti-covid19 obbligatori:
Mascherina, gel igienizzante, nonché ogni altro dispositivo reso obbligatorio dalla normativa

Accettiamo pagamenti in contanti (preferibile soldi spicci) o con carta di credito (POS) La quota comprende guida in escursione sopra riportata con guida ambientale escursionistica provvista in quanto associata LAGAP di polizza di responsabilità civile professionale con massimale di 5000000 di euro a sinistro, polizza infortuni giornaliera per ogni partecipante, sopralluogo di verifica effettuato qualche giorno prima sul percorso prestabilito, eventuale Assistente di supporto
Compilare il modulo in tutte le sue parti, entro le ore 18,00 del giorno precedente l’escursione; il modulo è idoneo per 1 adulto e max 3 minori a carico; non si può prenotare per conto di altri adulti che devono prenotarsi individualmente inserendo i loro dati (basta girare loro il link di questo evento). In caso di intolleranze alimentari, allergie, o per qualunque altra esigenza particolare, si deve segnalare nelle note del form di prenotazione. Invieremo conferma VIA MAIL (controllare la cartella SPAM) ENTRO LE 24 ORE.

Scala delle difficoltà escursionistiche
Di seguito i diversi gradi di difficoltà di un percorso utilizzati in Italia.

sigla
descrizione
caratteristiche
T
Turistico
Itinerario su stradine o mulattiere ben tracciate.
E
Escursionistico
Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; i tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche.
EE
Escursionisti Esperti
Itinerario generalmente segnalato, ma che richiede capacità di muoversi su terreni particolari, quali tratti su terreno impervio o infido, tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche (es. tratti attrezzati), tratti non segnalati, ecc.

Prenota Escursione

Puoi compilare anche il modulo qui sotto

"*" indica i campi obbligatori

Nelle valli dell'orso - Da Passo del Diavolo a Sella di Lampazzo
Nome e Cognome*
L'escursione è prevista con un minino di 10 partecipanti
Consenso*

Descrizione

Ci troviamo nel PNALM per una escursione classica in una delle più belle zone della Marsica. Il percorso inizia dalla sterrata adiacente il rifugio di Passo Del Diavolo (sentiero T1), sul lato sinistro avremo una bella visuale della valle in cui sorge il fiume Sangro.  Il primo tratto attraversa ampie verdi praterie adibite al pascolo dei bovini, poi si arriverà nei pressi dei primi faggi, alberi che, in questa zona ed a queste quote, formano fitti ed ombrosi boschi. Dopo poco abbandoneremo il sentiero T1 per il sentiero R5 che percorre lo splendido Vallone Lampazzo. Tutta la zona è estremamente ricca della fauna tipica del PNALM, cervi, caprioli, lupi, volpi e molti altri frequentano abitudinariamente queste faggete e le loro radure. Di particolare importanza è la costante frequentazione di questi luoghi da parte dell’orso marsicano: infatti potremo ammirare le vette di Costa Dell’Ortella e Rocca Genovese in cui viene effettuato annualmente il monitoraggio dell’orso. Nel mese di agosto infatti, nei ripidi ghiaioni in quota, fruttifica il ramno, un arbusto dalle bacche blu, di cui l’orso è estremamente ghiotto.  Sul sentiero si alternano bosco e verdi radure, incontreremo splendidi faggi secolari, immensi, poderosi e spesso ricoperti da bellissimi licheni filamentosi. Molti di questi vecchi alberi sono caduti ed i loro tronchi marcescenti sono ricchissimi di vita: accorrono a nutrirsi del legno molti insetti i quali attirano uccelli come ad esempio varie specie di picchi ed altri animali. Anche l’orso frequenta i tronchi in decomposizione che suole demolire con gli artigli per nutrirsi delle larve che vi abbondano. La caduta di un vecchio faggio rappresenta il naturale rinnovamento del bosco, infatti si apre una zona di luce (prima totalmente in ombra) e le giovani piante iniziano la loro lotta per conquistarla. Il percorso prosegue nella stretta valle tra Costa Dell’Ortella e Rocca Genovese e si arriva in località “Lo Stazzo”, uno splendido panorama su un ampio prato circondato dal bosco e dalle vette. La località ha questo nome poiché, in passato, questa ampia radura veniva usata dai pastori che qui conducevano le loro greggi, che venivano poi riunite alla sera nello “stazzo” protetto da recinzioni contro i predatori. Dopo una breve salita che ci regala un’altra bella visuale, si rientra nel bosco sul fresco sentiero ombreggiato e dopo poco si arriva a “Sorgente Puzza” dove è facile poter osservare marcature di lupo che frequenta spesso queste zone. Il sentiero prosegue poi nel bosco e si arriva alla meta finale la “Sella di Lampazzo” a 1750 m.di altitudine, qui ci fermeremo per il pranzo al sacco. Per quanto riguarda il ritorno si può procedere sullo stesso sentiero oppure, a discrezione dei partecipanti e della guida, si può allungare il cammino ed arrivare presso il Rifugio La Cicerana che si affaccia su un maestoso altopiano ai piedi del Monte Turchio. L’eventuale deviazione comporta 1.30h in più ed un ulteriore dislivello di circa 100m.