ASCREA - Monte Navegna, alla scoperta di suggestivi panorami

6,0015,00

Svuota

Monte Navegna, la Cima tra i due Laghi

Guida: Eusebio De Tiberis
detiberiseusebio@gmail.com
+39 338 1305278

Ora e luogo dell’appuntamento: ore 09:00 – Ascrea . Sull’autostrada A24 uscire al casello Carsoli-Oricola e prendere la strada direzione Castel di Tora e quindi seguire indicazioni sulla destra per il paese di Ascrea.

L’escursione è prevista con un minino di 10 partecipanti

Informazioni aggiuntive

Difficoltà

Escursionistico

Lunghezza

14 km

Altitudine

max 1510 m, min 750 m

Durata percorso

5,30 ore

Attrezzatura

Abbigliamento e scarpe da trekking, Abbigliamento antipioggia, Giacca antivento, 2L Acqua, Crema Solare, Piccolo snack e integratori a base di sali minerali, Cappello, Cambio degli indumenti, Occhiali da sole

Non è consentito

Portare animali al seguito

Dispositivi anti-covid19 obbligatori:
Mascherina, gel igienizzante, nonché ogni altro dispositivo reso obbligatorio dalla normativa

Accettiamo pagamenti in contanti (preferibile soldi spicci) o con carta di credito (POS) La quota comprende guida in escursione sopra riportata con guida ambientale escursionistica provvista in quanto associata LAGAP di polizza di responsabilità civile professionale con massimale di 5000000 di euro a sinistro, polizza infortuni giornaliera per ogni partecipante, sopralluogo di verifica effettuato qualche giorno prima sul percorso prestabilito, eventuale Assistente di supporto
Compilare il modulo in tutte le sue parti, entro le ore 18,00 del giorno precedente l’escursione; il modulo è idoneo per 1 adulto e max 3 minori a carico; non si può prenotare per conto di altri adulti che devono prenotarsi individualmente inserendo i loro dati (basta girare loro il link di questo evento). In caso di intolleranze alimentari, allergie, o per qualunque altra esigenza particolare, si deve segnalare nelle note del form di prenotazione. Invieremo conferma VIA MAIL (controllare la cartella SPAM) ENTRO LE 24 ORE.

Scala delle difficoltà escursionistiche
Di seguito i diversi gradi di difficoltà di un percorso utilizzati in Italia.

sigla
descrizione
caratteristiche
T
Turistico
Itinerario su stradine o mulattiere ben tracciate.
E
Escursionistico
Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; i tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche.
EE
Escursionisti Esperti
Itinerario generalmente segnalato, ma che richiede capacità di muoversi su terreni particolari, quali tratti su terreno impervio o infido, tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche (es. tratti attrezzati), tratti non segnalati, ecc.

Prenota Escursione

Puoi compilare anche il modulo qui sotto

"*" indica i campi obbligatori

ASCREA - Monte Navegna, alla scoperta di suggestivi panorami
Nome e Cognome*
L'escursione è prevista con un minino di 10 partecipanti
Consenso*

Descrizione

Questa escursione ad anello ci porta sulla cima del Monte Navegna che, nonostante i soli 1.508  metri d’altezza, è l’unica cima dei Monti Carseolani dalla quale si possono ammirare  contemporaneamente i laghi del Salto e del Turano . Il monte Navegna con la sua conformazione  non aspra (più collinare che montana) lo raggiungeremo con un percorso che non delude, attraversando ambienti di grande varietà e bellezza (boschi di castagno, faggio, pino e quercia,  oltre a radure) per gran parte impreziositi dall’affaccio sulle acque turchesi del lago del Turano.  L’ultimo tratto prima della vetta, la così detta Costa delle Cipolle, assume l’aspetto di un ampio  campo fiorito, almeno in primavera, con cavalli e mucche al pascolo. Si sale verso la croce di  vetta, a quota 1.508 metri, che raggiungeremo in circa 3 ore di cammino. Da qui la vista spazia  a 360 gradi ,il lago del Turano, sempre presente, verdissime vallate, rilievi coperti di boschi,  ma anche il Lago del Salto, che appare verso est incorniciato dai rilievi abruzzesi e, in  lontananza , l’austero profilo del Monte Velino, il Gran sasso e la catena degli Appennini centrali  Un vero spettacolo. Visiteremo anche i resti dell’antico borgo abbondonato di Mirandella. I 14 chilometri percorsi e gli 800 metri circa di dislivello positivo ci daranno soddisfazione e  sarà un piacere godere di una bibita fresca al termine dell’escursione.